La bufala quotidiana dell’informazione di regime della ricca ed egoista sinistra al caviale, oggi riguarda…SKY e l’aumento dell’iva.

Sky fino a ieri, prima della approvazione del pacchetto anticrisi, si trovava in conflitto e in posizione di privilegio lobbistico, al pari delle cooperative. Sky infatti godeva di un regime iva favorevolissimo, pari al 10%, applicato per favorire lo sviluppo della paytv sul  satellite. Tutte le altre stazioni, Rai, Mediatet, La 7 invece pagavano e pagano il 20%. Oggi, con lo … Continua a leggere

Perchè Ferrara parlava da una TV di sinistra ( La 7) ? E perchè sulla radio di sinistra di Confindustria, pare ci sia un programma “non di sinistra” condotto da tal Giuseppe Cruciani ?

E’ un trucchetto che usano tutti i media, mettono dentro sempre uno della parte opposta, per sembrare equidistanti. La 7 è fatta soprattutto di idee ed ideologhi di  sinistra come Gruber, Lerner, Bignardi, ed altri. Poi ci si mette in mezzo, anche per poco tempo, una mezz’oretta, un Ferrara ( cosi’ tra l’altro, dato che diventa piu’ interessante un programma con un … Continua a leggere

Ecco perché.

Ecco perché Repubblica ed Il Sole 24 ore si sono affrettati a proporre i sondaggi da loro commissionati e dunque di parte (grazie all’Osservatorio di Pavia, una coop) sui TG nazionali (sondaggi prontamente riportati dal popolino mediatico anche su Ok No): sono stati pubblicati i dati dell’Agcom, l’Agenzia per il controllo delle telecomunicazioni,  sulla presenza in TV dei partiti. Perché dai … Continua a leggere

Basta poco per capire che Berlusconi controlla l’informazione.

La realtà è sotto gli occhi di tutti noi. Tutti dunque possono giudicare, se è vero o meno quello che leggerete qui di seguito, per il motivo di cui sopra. Basta una semplice osservazione, proprio del media che stiamo usando, Ok Notizie – un cosiddetto “aggregatore di notizie” – per capire chi veramente controlla l’informazione, controllo che da come risultato la … Continua a leggere

Le imprese in rosa aumentano: 5500 nuove imprese femminili

Dati Unioncamere: 5500 nuove imprese femminili Le imprese in rosa aumentano nel segno della maturità imprenditoriale: nei dodici mesi analizzati (05/2007 -05/2008) infatti, a fronte delle circa 8mila iniziative individuali in meno, si sono rilevate quasi 12.000 nuove società di capitali che, aggiunte alle circa 1000 società di persone e agli altrettanti consorzi, hanno determinato il saldo positivo del periodo.   … Continua a leggere

Bene l’export del Made in Italy agroalimentare: +6,2%

Indagine Inea su dati Istat Complessivamente positivo è l’andamento registrato nel 2007 per gli scambi agroalimentari italiani: l’incremento delle esportazioni agroalimentari (+6,2%), imputabile quasi esclusivamente alla componente quantità, è risultato più marcato rispetto a quello delle importazioni (2%), determinando una riduzione del deficit agroalimentare, passato da 8.652 (2006) a 7.899 milioni di euro (2007). 2008-11-18  

Berlusconi offre la vicepresidenza del Consiglio a Veltroni

La notizia non c’è, ovviamente. Anche se un accenno alla “grossa coalizione” Berlusconi lo aveva fatto, prima delle elezioni. E se facessimo come in Germania e recentemente in Austria ? Maggioranza ed opposizione che governano insieme o quasi. Il tono delle polemiche crollerebbe a zero, le leggi, le riforme forse viaggerebbero più spedite. Certo Repubblica e la maggior parte dei … Continua a leggere

4 ragazzi bruciano “per noia” un barbone: tace Veltroni, tace la CGIL, tacciono i comitati antifascisti e la grancassa dell’informazione. Perchè ?

Immaginate solo se il fatto fosse successo a Roma o a Milano o a Palermo o nella leghista Verona: appelli contro il razzismo, fiaccolate, opinioni di politici, sociologi ed intellettuali di sinistra , dirette, interviste, centinaia di pagine sarebbero state stampate, centinaia di ore in tv trasmesse, migliaia di blog di sinistra aggiornati in tempo reale, notizia in prima pagina su televideo e … Continua a leggere

L’Italia è il primo paese europeo per velocità di crescita nell’export extra-Ue: negli ultimi dieci mesi del 2008 (+8,3%) .

Roma, 25 nov. (Assocamerestero) – A settembre 2008 l’Italia è il primo paese europeo per velocità di crescita delle esportazioni sui mercati extra-europei (+4,7% rispetto al 2007, con un valore dell’export pari 12,8 miliardi di euro). Nel periodo gennaio-settembre 2008 il tasso di incremento è stato circa tre volte superiore rispetto alla media registrata verso l’Ue a 27 (+8,3% contro … Continua a leggere